Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_admin_bar_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.fattoriailbruco.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287
Fattoria Didattica | Fattoria Il Bruco

Fattoria Didattica

La Fattoria Il Bruco mette a disposizione dei giovani ospiti un’area didattica dove imparare a conoscere diversi tipi di animali da cortile: numerose specie di galline autoctone ed esotiche dal piumaggio variopinto, mammiferi come i piccoli porcellini d’india, il famoso coniglio Andrea o la star della fattoria, l’asinello Arduinu.

ASINO SARDO

Si chiama Arduinu ed è nato nel 2014. Da quando è arrivato alla fattoria Brucare è diventato la star di tutti i bambini. Come tutti gli asinelli sardi ha un carattere docile ed affettuoso. Arduino sta studiando per diventare un bravo asinello da onoterapia.

PORCELLINO D’INDIA

Roditori originari del Sud America dove venivano allevato già 7 mila anni fa, sono stati importati in Europa dopo la scoperta dell’America.
Nella fattoria Brucare hanno a loro disposizione delle piccole tane artificiali dove corrono a rifugiarsi appena avvertono un pericolo, sono timidi e un po’ fifoni, se ti avvicini alla loro gabbia cerca di non spaventarli parlando a voce molto bassa, in questo modo riuscirai a vederli da vicino.

CONIGLIO

Si chiama Andrea, il nome gli è stato dato dai suoi amici bambini che vengono a trovarlo alla Fattoria Brucare. Trascorre tutto il giorno a rosicchiare e saltellare in mezzo ai pennuti che vivono con lui.

GALLINA CIUFFATA

Conosciuta anche come “ciuffata olandese”, questa razza di pollo è caratterizzata da lunghe piume che ricoprono tutta la parte superiore della testa; questa sua caratteristica la rende una delle più diffuse razze ornamentali. Grandi e piccoli amano la loro “acconciatura”.

SEBRIGHT

Famosi per le loro piume bordate di nero, sono particolarmente apprezzati da tutti gli amanti di polli ornamentali e da compagnia. Una delle loro particolarità è che i maschi e le femmine sono molto simili tra loro, anche questa caratteristica è stata selezionata dal loro originale allevatore nel XIX secolo, Sir John Sebright. Osservate bene gli esemplari della Fattoria Brucare, non sembrano delle piccole sculture di fine porcellana?

NERA ATRIANA

Di questa antichissima razza autocnona ne parlano addirittura il greco Crisippo nel III sec. a.C. e lo storico romano Plinio il Vecchio nel I sec d.C. esaltandone le qualità. In antichità era talmente apprezzata da essere effigiata sulle monete coniate ad Atri tra VI e IV secolo a.C. La Fattoria Brucare lavora al recupero di questa antica razza in collaborazione con l’Oasi WWF Calanchi di Atri diretto dal dott. Adriano De Ascentiis.

LIVORNO NERA

Si tratta di una delle razze di pollo italiane più famose in tutto il mondo. Deriva da incroci di polli allevati nelle campagne Toscane che dopo essersi fatta apprezzare anche in America e Inghilterra venne riconosciuta come standard ufficiale nella seconda metà del XIX secolo. Le galline Livorno depongono fino a 300 uova ogni anno.

MOROSETA

Questa bella razza è caratterizzata da due evidenti particolarità: la pelle nera e il piumaggio candido e setoso che lo rende più simile al pelo dei mammiferi. Le origini esatte della moroseta sono molto misteriose ma si ipotizza sia proveniente dalla Cina, infatti anche Marco Polo, nel XIII secolo, scrive a proposito della sua visita nella provincia di Fujian: “…e havvi galline che non hanno penne, ma peli come gatte, e tutte nere, e fanno uova come le nostre, e sono molto buone da mangiare.”

FARAONA

Razza originaria del continente Africano, importata in Europa già in antichità per le sue carni molto apprezzate in cucina. Il suo aspetto è inconfondibile: sembra una grossa pernice con le piume nere punteggiate di bianco, ai lati del becco ha dei vistosi bargigli e in cima alla testa ha un piccolo corno. Nonostante sia in Italia da millenni il suo aspetto continua ad apparirci esotico.

Guarda il video di una delle iniziative della Fattoria Brucare per far scoprire ai bambini le bellezze della natura e della campagna.